Preventivo trasparente

Comprendere le esigenze del cliente

Il primo passo prevede di comprendere le esigenze e le aspettative del cliente. In questa fase oltre all’aspetto artistico, vengono raccolti anche tutti gli elementi tecnici che ci consentono di verificare la fattibilità della missione ed eventualmente di pianificarne lo svolgimento. Insieme ai limiti tecnici dei mezzi, infatti, sono da considerare anche quelli normativi previsti dal Regolamento ENAC, dalla legge sulla Privacy e dagli Enti locali

Verifica materiali di archivio

Nel corso dell’attività la Pegaso Aeromaker ha creato un vasto archivio di foto e video tra cui forse sono già presenti quelle che cerchi, con un notevole risparmio di tempo e di denaro. Non tutti i progetti infatti richiedono di girare immagini ex-novo. Il cosiddetto fenomeno del microstock, ovvero le banche d’immagini e video online, spesso infatti consentono di ottenere in tempo reale il materiale necessario per i progetti dei videomaker.

Verica di fattibilità e analisi dei rischi

Prima di eseguire qualsiasi operazione, la normativa prevedere di svolgere, secondo delle precise linee guida, l’analisi dei rischi che la missione può comportare, nonché delle eventuali misure di contenimento da porre in essere.
Il Regolamento Enac individua due tipologie di operazioni specializzate: critiche e non critiche. L’articolo 9 definisce nel seguente modo le operazioni specializzate non critiche: [Per operazioni specializzate “non critiche” si intendono quelle operazioni condotte in VLOS che non prevedono il sorvolo, anche in caso di avarie e malfunzionamenti, di: aree congestionate, assembramenti di persone, agglomerati urbani; infrastrutture sensibili.]. Per esclusione tutte le restanti operazioni rientrano nella categoria critiche con una serie di ulteriori distinzioni riguardanti i diversi scenari in cui non entreremo qui nel merito.
Come ditta abbiamo scelto di definire tariffe diverse a seconda che si tratti di operazioni critiche o meno. La differenza è giustificata dalla maggiore complessità di analisi del rischio e delle conseguenti misure di contenimento da attuare.

Pianificazione della missione

Una volta verificata la fattibilità della missione nel rispetto delle normative, si procede con l’individuazione della data di svolgimento.
Due giorni prima del giorno concordato richiamiamo telefonicamente il cliente per dare conferma o posticipare la missione, a seconda delle previsioni meteo e dell’ottenimento di eventuali autorizzazioni. In caso di spostamento o annullamento per tali motivazioni o per scelta del cliente non sono previste penali.

Prima dello svolgimento la missione, ai sensi del regolamento ENAC Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto art. 7 comma 3, è necessario inoltre sottoscrivere un’accordo tra operatore e committente attraverso una lettera d’incarico, in cui sono definiti i tempi, le modalità e i costi di realizzazione dell’operazione. In questo documento anche sono definite le responsabilità in capo all’operatore e al committente.

Svolgimento delle operazioni

Le operazioni si svolgono secondo i termini stabiliti e avendo verificato sul campo le condizioni di sicurezza anche nel rispetto di eventuali prescrizioni.

Consegna dei file

Entro due giorni dallo svolgimento della missione invieremo il link per lo scaricamento dei file grezzi, nel caso di montaggi video o di rendering 3d i tempi di consegna variano a seconda della complessità del lavoro.

Saldo

Entro una settimana dalla consegna del lavoro finito e il ricevimento di un feed-back positivo da parte del cliente, verrà emessa una fattura con bonifico a 30 giorni.

Meteo e campi magnetici

Anche se questi vincoli non costituiscono costi aggiuntivi nelle voci di spesa del preventivo, è comunque importante ricordare al committente che per svolgere le operazioni in sicurezza vi devono essere le giuste condizioni meteo, una attenta valutazione delle fluttuazioni dei campi magnetici terresti e dei livelli di radiazioni solari, tutti elementi che possono creare problemi anche molto seri durante le operazioni.

Autorizzazioni specifiche

Il regolamento Europeo prevede l’ottenimento di specifiche autorizzazioni per lo svolgimento di operazioni specializzate svolte in aree in cui il volo di un drone potrebbe rappresentare un rischio per la navigazione aerea o che differisco da scenari che vengono definiti scenari standard.
Il rilascio dell’autorizzazione può avvenire solo a seguito della positiva valutazione da parte di Enac della documentazione di analisi presentata dal pilota.
Alla tariffa applicata da Enac per il vaglio della pratica si devono sommare le ore di lavoro del pilota per la redazione completa e dettagliata della domanda.
L’entità della voce di spesa è quindi proporzionale alla complessità dell’analisi richiesta: indicativamente dai 309€ in su. Per il rilascio di queste autorizzazioni posso essere necessari fino a 45 giorni, è pertanto necessario valutare anche questo fattore nella programmazione dei lavori. Niente autorizzazioni, niente operazioni!

Autorizzazioni locali

Il sorvolo di parchi naturalimonumenti o siti di interesse turistico deve quasi sempre essere autorizzato dagli enti preposti a seguito di apposita domanda presentata dal pilota con marca da bollo da 16€.
La nostra ditta applica il solo costo del rimborso del bollo da 16€ oltre naturalmente a quello di altre imposte che l’ente potrebbe decidere applicare.
In questo caso i tempi per il rilascio delle autorizzazioni sono più brevi, ma è buona norma programmare tali operazioni con almeno 30 giorni di anticipo. Anche in questo caso val la regola: niente autorizzazioni, niente operazioni!

Trasferta

Infine per operazioni svolte fuori dal Comune di Trento viene applicata una tariffa per i costi di trasferta. Questi sono direttamente proporzionali alla distanza del luogo da raggiungere e normalmente viene proposta una cifra a forfait.

Copyright © 2022