Normativa regolamentazione droni
NORMATIVA PER LA REGOLAMENTAZIONE DELL'USO DEI DRONI

Questa sezione è dedicata alla presentazione in forma indicativa e non esaustiva di alcuni aspetti della regolamentazione per uso professionale degli APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto comunemente detti droni), per informazioni dettagliate e precise vi preghiamo di fare riferimento ai siti di ENAC (www.enac.gov.it) e D-Flight di ENAV (www.d-flight.it).
Riteniamo importante informare i nostri clienti circa la normativa che regola la nostra attività al fine di aiutare a comprendere se e con che prescrizioni possono essere svolte le operazioni richieste.
Con il 1° gennaio 2020 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Europeo UAS (Unmanned Aircraft System) emanato da EASA; ENAC rimarrà comunque responsabile della gestione degli spazi di volo e della registrazione dei piloti attraverso il sito D-Flight.
Da tale data pertanto i riferimenti normativi per la regolamentazione dell'utilizzo dei droni (UAS) saranno:
Regolamento (UE) 2018/1139 del Parlamento Europeo e del Consiglio (https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32018R1139&from=IT)
Regolamento Delegato (UE) 2019/945 della Commissione (https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32019R0945&from=EN)
Regolamento di Esecuzione (UE) 2019/947 della Commissione (https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32019R0947&from=EN)

 

 
RESTRIZIONI TERRITORIALI

Lo svolgimento delle operazioni devono inoltre svolgersi nel rispetto dei limiti territoriali previsti. Sul sito D-Flight, ENAV mette a disposizione degli utenti registrati le mappe italiane in cui sono riportate le zone dove è possibile volare con le relative prescrizioni.


ALTRE INFORMAZIONI? 
VAI AL FORM CONTATTI